Passa ai contenuti principali

Ricetta: PIRI PIRI KONNYAKU

Il PIRI PIRI KONNYAKU un piatto dietetico e saporito della cucina casalinga giapponese, facile da prepara soprattutto se è la prima volta che usate questo curioso ingrediente. 
Daikon e Konnyaku rosolati in padella, arricchiti di un mix di spezie piccanti e in fine guarnito da erba cipollina.
Sicuramente in abbinamento a una buona zuppa di miso, e del riso può essere ottimo pasto invernale.


Ingredienti:
  • ·         1 blocco (220 g) di Black Konnyaku
  • ·         200 g Daikon.
  • ·         1 cucchiaino di  sale
  • ·         2 cucchiaini di olio di semi.

Per la salsa.
  • ·         2 cucchiai di Salsa di Soia
  • ·         2 cucchiai di Sake per cucinare
  • ·         1 cucchiaio
  • ·         ½ cucchiaio di  zucchero e un pizzico di sale
  • ·         ¼ cucchiaino di Shichimi (sette spezie giapponesi) o peperoncino fresco affettato
  • ·         1 cucchiaino di erba cipollina, tritata finemente

Preparazione:
  1. Riempire una pentola con acqua e portare a ebollizione.
  2. sbucciato e tagliato a daini in cubetti di 3 cm il Daikon, e fatelo bollire. Cuocere per 7-8 minuti finché non saranno teneri. 
  3. Togliere dalla padella e mettere da parte. Puoi usare la stessa acqua per il konnyaku.
  4. Cospargere il konnyaku con il sale e strofinare sull'intera superficie. Far bollire per 3 minuti.
  5. Segna entrambi i lati del konnyaku con un coltello affilato in un raffinato motivo incrociato (questo aiuta ad assorbire la salsa). Taglia il konnyaku in cubetti da 3 cm.
  6. Scalda l'olio in una padella a fuoco alto.
  7. Metti i cubetti di konnyaku e daikon nella padella e rosolate bene.
  8. Ridurre il fuoco a media e aggiungere la salsa preparata in precedenza.
  9. Mescolare fino a quando il liquido è evaporato.
  10. Guarnire il konnyaku e daikon con lo shichimi e l'erba cipollina.

Commenti

Post popolari in questo blog

Account iTunes Giapponese.

Hanafuda: regole del Koi Koi

Il koi koi è il gioco più popolare e anche il più praticato, in cui si possono utilizzare le tessere Hanafuda.Le regole sono simili a quelle della scopo, infatti è popolare trai bambini.La partita viene giocata tra due giocatori. Prima di iniziare la partita i giocatori si accordano sul numero di mani da svolgere; si è soliti far durare una partita un anno (12 mani) in modo da chiamare tutti i semi del mazzo. Ma non sono rare partite di 6 o 3 mani per rendere più veloce il gioco.La mano inizia dopo aver mischiato e distribuito le carte:vengono distribuite 8 carte a ciascun giocatore e 8 in tavola scoperte, le restanti carte formano il Mazzo della pesca. A turno ciascun giocatore svolge una mossa, essa consiste due fasi: il giocatore posa a scelta una delle proprie carte, se in tavola c'è una carta dello stesso seme avviene la presa, altrimenti viene posata, poi sempre il giocatore gira una carta del mazzo, e con le medesime regole effettua o la presa o la posata. Ogni giocatore ef…

Mitologia giapponese:

La mitologia giapponese è un complesso sistema di credenze. Il pantheon shintoista, da solo, già vanta una "collezione" di più di 8000 kami (parola giapponese per "spirito" o "divinità"). Nonostante l'influenza dell'antica civiltà cinese, la maggior parte della mitologia e della religione giapponesi è autoctona. Abbraccia tradizioni shintoiste e buddhiste, ma anche credenze popolari legate all'agricoltura.